🏆Esperti in nutrizione sportiva dal 1993🏆

Ubiquinolo Q10

39,95€
  • Ubiquinol Kaneka di alta qualità 
  • Miglioramento delle prestazioni sportive 
  • Miglioramento della salute cardiovascolare 
  • Ideale contro il dolore legato alle statine 
  • Integratore essenziale per gli over 40
100% Coenzima Q10 prodotto da Kaneka Per saperne di più
  • Antinfiammatorio
  • +
  • Antiossidante
  • Cuore
  • Longevità
  • +
  • Recupero
  • Capsule
  • Polvere
Formato
  • 30 capsule
  • 60 capsule
  • 120 capsule
  • 400 capsule
  • 60 g
  • 150 g
  • 350 g
Data preferibile di consumo 05/2022
39,95€
Quantità
- 1 +
  • Prodotto omaggio a partire da 50€ di spesa
  • Spedizione gratuita

Descrizione

Cos'è l'ubiquinolo?

L'ubiquinol™ è la forma più antiossidante di coenzima Q10 per la performance, la salute e la longevità. Il Q10 è una molecola simile alla vitamina K che è presente nelle membrane cellulari come antiossidante e antinfiammatorio. 

Più specificamente, il Q10 aiuta i mitocondri a produrre ATP. Stimolando la produzione di energia, il Q10 aiuta il più importante dei nostri muscoli a funzionare correttamente: il cuore. Riduce anche la formazione di fibrosi, che aiuta a mantenere una buona salute cardiovascolare per decenni.

Quali sono i benefici dell'ubiquinolo per l'organismo?

Miglioramento delle prestazioni

L'azione benefica del Q10 sulla performance è particolarmente rilevante per gli sport di resistenza. Il Q10 protegge i muscoli dal catabolismo sia muscolare che epatico negli atleti di alto livello. Ecco perché il Q10 accelera il recupero tra due allenamenti. 

Salute cardiovascolare

Stimolando la produzione di energia, il Q10 aiuta il più importante dei nostri muscoli a funzionare correttamente: il cuore. Riduce anche la formazione di fibrosi, che aiuta a mantenere una buona salute cardiovascolare per decenni.

Preserva la salute dello sportivo

Il Q10, presumibilmente a causa della sua azione antiossidante, può proteggere le articolazioni riducendo il tasso di degradazione della cartilagine e quindi il livello di dolore.

Per maggiori dettagli sui benefici dell'ubiquinolo, consultare la sezione Per saperne di più.

Composizione nutrizionale dell'ubiquinolo

Valori nutrizionali per 100 g

Ubiquinolo in polvere:

  • Proteine 0,9 g
  • Carboidrati 96,1 g
  • Grassi 0,3 g
  • Calorie 357 kcal

Ubiquinolo in capsule:

  • Proteine 0.9 g 
  • Grassi 0.3 g 
  • Carboidrati 96.1 g 
  • Calorie 330 kcal 

1/2 misurino contiene 500 mg di Kaneka ubiquinolo P30 (microincapsulato in gomma di guar) o 150 mg di ubiquinolo puro.

1 compressa contiene 500 mg di Kaneka ubiquinoloP30 (microincapsulato in gomma di guar) o 150 mg di ubiquinolopuro.

Ingredienti

Ubiquinolo in polvere: 

Kaneka ubiquinolo P30 (70% microincapsulato in gomma di guar); Prebiotici: inulina Frutafit® HD.

Ubiquinolo in compresse: 

Kaneka ubiquinolo P30; Prebiotici: inulina Frutafit® HD (70% microincapsulato in gomma di guar); capsula di gelatina di manzo.

Composizione

Composizione nutrizionale

100 g1 gélule
1 doseur1/2 doseur
Protidi0,9 g6,3 mg9 mg4,5 mg
Glucidi
96,1 g672,7 mg961 mg480,5 mg
- Tra cui fibre
74,6 g527,1 mg746 mg373 mg
Grassi0,3 g2,1 mg3 mg1,5 mg
Calorie337 kcal2,3 kcal3,2 kcal1,6 kcal
Valore energetico
1409 kJ
8,3 kJ14 kJ7 kJ
  • 1 g (grammo) = 1000 mg (mg) 
  • 1 capsula contiene 500 mg di Kaneka Ubiquinol P30 o 150 mg di Ubiquinol puro.
  • 1/2 misurino contiene 500 mg di Kaneka Ubiquinol P30 ovvero 150 mg di Ubiquinol puro. 
  • 1 misurino contiene 1000 mg di Kaneka Ubiquinol P30 ovvero 300 mg di Ubiquinol puro


Suggerimenti per l'uso

Per chi è indicato l'Ubiquinolo Nutrimuscle?

L'Ubiquinolo Nutrimusclee è ideale per:

  • Gli atleti, per aumentare le prestazioni sportive;
  • Le persone sedentarie, per la sua azione positiva sulla salute cardiovascolare.

Dosaggio

Assumere ½ misurino o 1 compressa al giorno.

Effetti collaterali

I test citotossici non mostrano alcuna tossicità dell'ubiquinolo, anche a dosi molto elevate, 120 volte superiori a quelle raccomandate per l'integrazione.

Quando assumere l'Ubiquinolo Nutrimuscle?

Si raccomanda di assumere l'ubiquinolo con uno dei pasti della giornata (mattina, mezzogiorno o sera).

Come assumere l'Ubiquinolo Nutrimuscle?

Il grande vantaggio del Q10 è di essere assimilabile a seguito di un'assunzione orale, che costituisce la base per un'integrazione. Si raccomanda di iniziare con 100 mg al giorno. A causa della sua natura liposolubile, si raccomanda di usare il Q10 durante il pasto più ricco possibile di grassi. Dopo una settimana o due, se i risultati non sono all'appuntamento, passare a 200 mg al giorno, sempre per una settimana o due.

Bisogna ricordare che se il Q10 non vi sembra efficace, non è forse a causa della sua inefficacia, ma più a causa del suo cattivo assorbimento in voi. In questo caso, vi consigliamo di aumentare le dosi, moltiplicando le assunzioni.

Usare l'ubiquinol senza interruzione o in cicli?

Idealmente, per beneficiare pienamente delle azioni salute, anti-età e aumento delle prestazioni del Q10, dovrebbe essere utilizzato senza interruzioni.

Tuttavia, il Q10 è una molecola costosa. Fare cicli è uno dei modi per ridurre il costo della sua integrazione. La questione si pone tanto più in quanto ricerche mediche dimostrano che alcuni degli effetti di una cura persistono molto a lungo dopo l'interruzione della supplementazione.

Oltre 400 anziani hanno ricevuto ogni giorno un placebo o 200 mg di Q10 + 200 μg di selenio per 4 anni. Nei 5 anni successivi, la mortalità cardiaca è stata dimezzata nel gruppo Q10 rispetto al placebo (39).

Il monitoraggio, 10 anni dopo, mostra ancora una diminuzione della mortalità cardiaca e della mortalità per tutte le cause nel gruppo che aveva preso il Q10 (40). Più sorprendentemente, 12 anni dopo l'interruzione dell'assunzione, la mortalità cardiovascolare era del 39% nel gruppo placebo rispetto al 28% nel gruppo che aveva assunto il Q10 (41). L'azione è più evidente nelle donne che negli uomini, forse perché hanno livelli di Q10 naturalmente più bassi di quelli degli uomini.

Interazioni con altri prodotti Nutrimuscle

Sinergie tra gli integratori

Nei pazienti con decadimento cognitivo lieve dovuto al morbo di Parkinson, un trattamento pluriennale di una combinazione di creatina + Q10 ha mostrato di ritardare la degenerazione cerebrale negli utilizzatori effettivi rispetto al placebo. Si tratta quindi di un'ottima combinazione per proteggere il cervello dall'invecchiamento.

Antagonismi tra gli integratori

Nessun antagonismo noto.

Riferimenti scientifici

  • (39) Alehagen U. Cardiovascular mortality and N-terminal-proBNP reduced after combined selenium and coenzyme Q10 supplementation: a 5-year prospective randomized double-blind placebo-controlled trial among elderly Swedish citizens. Int J Cardiol. 2013 Sep 1;167(5):1860-6. 
  • (40) Alehagen U. Reduced Cardiovascular Mortality 10 Years after Supplementation with Selenium and coenzyme Q10 for Four Years: Follow-Up Results of a Prospective Randomized Double-Blind Placebo-Controlled Trial in Elderly Citizens. PLoS One. 2015; 10(12): e0141641. 
  • (41) Alehagen U. Still reduced cardiovascular mortality 12 years after supplementation with selenium and coenzyme Q10 for four years: A validation of previous 10-year follow-up results of a prospective randomized double-blind placebo-controlled trial in elderly. PLoS One. 2018; 13(4): e0193120. 
  • (42) Deshmukh G. Safety Assessment of ubiquinoloAcetate: Subchronic Toxicity and Genotoxicity Studies. J Toxicol. 2019 Apr 1. 
  • (43) Fu X. Acute, subacute toxicity and genotoxic effect of Bio-Quinone® Q10 in mice and rats. Regulatory Toxicology and Pharmacology. 2009;53(1):1–5. 
  • (44) Hatakeyama S. Comparative oral toxicity of coenzyme Q10 and its (2Z)-isomer in rats: single and four-week repeated dose toxicity studies. Journal of Nutritional Science and Vitaminology. 2006;52(1):9–20. 
  • (45) Li Z. The effect of creatine and coenzyme q10 combination therapy on mild cognitive impairment in Parkinson’s disease. Eur Neurol. 2015;73(3-4):205-11.

Forum

Opinioni di tester e clienti

" Un prodotto indispensabile per gli sportivi e un integratore ideale per il recupero.'

Tester Nutrimuscle

"Utile per il recupero, soprattutto per continuare le sedute intensive!"

Tester Nutrimuscle

"Complessivamente, sono più efficiente. Non solo ho più energia fisica, ma trovo che ci sia anche un effetto positivo sulla mente. Ho più facilità ad iniziare compiti "complessi" nel mio lavoro e mi sembra di riuscire più facilmente a portarli a termine."

Tester Nutrimuscle

Vedi tutte le opinioni condivise da tester e clienti

Saperne di più

Q10 e ubiquinolo: origine e derivati

Attenzione a non confondere l'ubiquinol Kaneka con la Q10 Kaneka

Kaneka produce sia ubiquinolo che Q10. Il Q10 è stata sintetizzata per la prima volta 30 anni fa, quindi è molto più vecchia e meno costosa. Tuttavia, è meno efficace dell'ubiquinol. Tuttavia, alcuni rivenditori giocano su questa ambiguità ubiquinol - Q10 Kaneka e fanno sembrare il loro Q10 come ubiquinol in modo che il loro prodotto sembra più economico.

C'è dell'ubiquinol prodotto in Francia?

Molte marche si vantano di produrre un ubiquinol prodotto in Francia. Ancora una volta, giocano sulle parole e sull'ignoranza del consumatore. L'ubiquinol Kaneka viene dal Giappone. Gli altri Q10 vengono generalmente dalla Cina. L'unica cosa che è francese è il condizionamento della Q10.

Ubiquinol contro Ubiquinone

Nel corpo esistono tre forme di Q10: il Q10 in forma ossidata (ubichinone), in forma radicale (semichinone) o in forma ridotta (ubiquinolo). Allo stesso modo, ci sono tre principali forme di integratori Q10: Q10, ubiquinolo e ubiquinone. Ma questi sono gli ultimi due che sono i più popolari, perché essendo forme più recenti del vecchio Q10.

Dato che le parole ubiquinol e l'ubiquinone si assomigliano, non si sa più chi è chi? Esiste un mezzo memo-tecnico per differenziarli: alla fine della parola ubiquinone troviamo «no». Se ti abitui a pronunciare ubiquinon, non farai più confusione. Questo aiuta a ricordare che se questa forma è la meno costosa, è anche meno efficace, come dimostrano gli studi seguenti.

In soggetti di età compresa tra 29 e 50 anni, l'assunzione di 200 mg di ubichinolo per 4 settimane aumenta il livello ematico di Q10 del doppio rispetto all'assunzione di 200 mg di ubiquinone (37). Uomini di età media di 55 anni hanno ricevuto 200 mg di ubichinolo o di ubiquinone con un pasto per 2 settimane. L'assunzione di ubiquinolo aumenta il livello di ubiquinolo nel sangue del 250% rispetto al 168% dopo l'assunzione di ubiquinone (38). L'assunzione di ubiquinolo aumenta il livello di ubiquinone nel sangue del 272% rispetto al 136% dopo l'assunzione di ubiquinone.

Si noti, tuttavia, che ci sono variazioni molto forti nel livello di assorbimento a seconda degli individui, ma il 60% dei soggetti ha risposto molto meglio all'ubichinolo contro il 40% che ha assorbito meglio l'ubichinone. Livelli di assorbimento superiori alla media si registrano nel 70 % degli utilizzatori dell'ubichinolo rispetto ad appena il 20 % degli utilizzatori dell'ubichinone (38).

I benefici dell'ubiquinolo in dettaglio

Il Q10 è una molecola vicina alle vitamine (vitamina K) (2). Il Q10 è presente nelle membrane cellulari per agire come antiossidante e antinfiammatorio (3). Nello specifico, il Q10 aiuta i mitocondri a produrre ATP. Stimolando la produzione di energia, il Q10 aiuta il più importante dei nostri muscoli a funzionare bene: il cuore (4-5-6). Riduce anche la formazione di fibrosi, che contribuisce a mantenere una buona salute cardiovascolare nel corso dei decenni (7).

Ad esempio, negli anziani con problemi cardiaci, l'assunzione di Q10 per 2 anni riduce la mortalità di quasi la metà (18% nel gruppo trattato con placebo contro 10% col Q10) (8-9).
Questi benefici cardiaci della Q10 saranno molto importanti per gli sportivi. Infatti, se una pratica moderata dello sport è buona per il cuore, questo muscolo è messo a dura prova non appena l'allenamento diventa intenso e regolare. Ciò spiega perché gli sportivi, invecchiando, sviluppano patologie cardiache specifiche, che si ritrovano poco tra la popolazione sedentaria.

Q10 e prestazioni sportive

Le analisi mediche mostrano che un'attività fisica abbassa immediatamente i livelli corporei di Q10 a causa di un'accelerazione della distruzione di questa molecola (12). Ciò spiega perché tassi di Q10 più bassi sono trovati negli atleti durante il periodo di allenamento rispetto alle persone sedentarie (13-14-15-16). Questo è paradossale, perché gli studi mostrano che più i muscoli sono ricchi di Q10, più sono performanti. Da qui l'idea di un'integrazione per non solo inibire la rarefazione del Q10, ma anche per aumentare le prestazioni (17-18).

Questi paradossi dell'invecchiamento e dello sportivo sono due esempi che dimostrano che il nostro corpo non funziona al meglio senza un aiuto esterno proveniente da un'integrazione. Infatti, il senior e lo sportivo soffrono di riserve di Q10 inferiori mentre ne hanno bisogno di più della media. Ovviamente, ci sarà un cumulo di deficit tra lo sportivo che invecchia nel corso dei decenni.

L'uso medico di statine per ridurre il colesterolo produce diversi effetti collaterali. Molti pazienti sviluppano dolore muscolare e debolezza (19-20). Uno dei motivi di questi problemi è la diminuzione del livello di Q10 indotta da questi farmaci. Si tratta quindi di un buon modello per capire meglio cosa succede quando manca il Q10 e come compensare questo deficit con un'integrazione di Q10 agisce sul piano fisiologico. L'assunzione di Q10 riduce il dolore muscolare nel 75% degli utilizzatori di statine e il livello di dolore generale dal 30 al 40% (21). L'assunzione di Q10 permette spesso di migliorare le loro prestazioni muscolari (22). 

Ma che dire dello sportivo sano?

L'azione benefica del Q10 sulle prestazioni è particolarmente evidente negli sport di resistenza, in quanto le ricerche mediche riguardano essenzialmente le prestazioni aerobiche e non il bodybuilding (23-24-25-26).

Il Q10 protegge i muscoli del catabolismo sia muscolare che epatico negli atleti di alto livello grazie all'attenuazione dei fenomeni infiammatori e ossidativi (27-28-29-30). Questi effetti protettivi spiegano, almeno in parte, il motivo per cui il Q10 accelera il recupero tra due allenamenti; ciò costituisce un'applicazione pratica per tutti gli sportivi, comprese le discipline di forza come il bodybuilding (31).

Salute dello sportivo preservata

Da solo o in sinergia con la carnitina, il Q10 attenua l'immunodepressione rilevata dopo sforzi molto intensi (32-33-34). Il Q10 riduce inoltre i fenomeni di ipertensione che si sviluppano durante periodi di allenamento molto intensi (35). Il Q10, probabilmente a causa della sua azione antiossidante, può proteggere le articolazioni riducendo la velocità di degradazione delle cartilagini, diminuendo così il livello di dolore (36).


Riferimenti scientifici

  • (1) Mantle D. coenzyme Q10 and Degenerative Disorders Affecting Longevity: An Overview. Antioxidants (Basel). 2019 Feb 16;8(2). pii: E44. 
  • (2) Shraddha S. CoQ10 a super-vitamin: review on application and biosynthesis. 3 Biotech. 2018 May; 8(5): 249. 
  • (3) Farsi F. Can coenzyme Q10 supplementation effectively reduce human tumor necrosis factor-α and interleukin-6 levels in chronic inflammatory diseases? A systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Pharmacol Res. 2019 
  • (4) Sharma A. coenzyme Q10 and Heart Failure: A State-of-the-Art Review. Circ Heart Fail. 2016 Apr;9(4):e002639.
  • (5) Zozina VI. coenzyme Q10 in Cardiovascular and Metabolic Diseases: Current State of the Problem. Curr Cardiol Rev. 2018;14(3):164-174. 
  • (6) Jafari M. coenzyme Q10 in the treatment of heart failure: A systematic review of systematic reviews. Indian Heart J. 2018 Jul;70 Suppl 1:S111-S117. 
  • (7) Hargreaves IP. coenzyme Q10 Supplementation in Fibrosis and Aging. Adv Exp Med Biol. 2019;1178:103-112. 
  • (8)Mortensen SA. The effect of coenzyme Q10 on morbidity and mortality in chronic heart failure: results from Q-SYMBIO: a randomized double-blind trial. JACC Heart Fail. 2014 Dec;2(6):641-9. 
  • (9) Mortensen AL. Effect of coenzyme Q10 in Europeans with chronic heart failure: A sub-group analysis of the Q-SYMBIO randomized double-blind trial. Cardiol J. 2019;26(2):147-156.
  • (10)Kalén A. Age-related changes in the lipid compositions of rat and human tissues. Lipids. 1989 Jul;24(7):579-84. 
  • (11) Miles MV. Age-related changes in plasma coenzyme Q10 concentrations and redox state in apparently healthy children and adults. Clin Chim Acta. 2004 Sep;347(1-2):139-44. 
  • (12) Orlando P. Effect of ubiquinolosupplementation on biochemical and oxidative stress indexes after intense exercise in young athletes. Redox Rep. 2018 Dec;23(1):136-145. 
  • (13) Littarru GP. coenzyme Q10: blood levels and metabolic demand. Int J Tissue React. 1990;12(3):145-8. 
  • (14) Karlsson J. Plasma ubiquinone, alpha-tocopherol and cholesterol in man. Int J Vitam Nutr Res. 1992;62(2):160-4. 
  • (15) Battino M. Metabolic and antioxidant markers in the plasma of sportsmen from a Mediterranean town performing non-agonistic activity. Mol Aspects Med. 1997;18 Suppl:S241-5. 
  • (16) Kaikkonen J. Determinants of plasma coenzyme Q10 in humans. FEBS Lett. 1999 Jan 25;443(2):163-6. 
  • (17) Karlsson J. Muscle ubiquinone in healthy physically active males. Mol Cell Biochem. 1996 ;156:169-172. 
  • (18) Laaksonen R. Serum and muscle tissue ubiquinone levels in healthy subjects. J Lab Clin Med. 1995;125:517-521. 
  • (19) Loenneke JP. Statin use may reduce lower extremily peak force via reduced engagement in muscle-strenghthening activities. Clin Physiol Funct. 2016;38(1):151-154. 
  • (20) Dunphy L. Rhabdomyolysis-induced compartment syndrome secondary to atorvastatin and strenuous exercise. BMJ Case Rep. 2017 
  • (21) Skarlovnik A. coenzyme Q10 supplementation decreases statin-related mild-to-moderate muscle symptoms: a randomized clinical study. Med Sci Monit. 2014 Nov 6;20:2183-8. 
  • (22) Deichmann RE. Impact of coenzyme Q-10 on parameters of cardiorespiratory fitness and muscle performance in older athletes taking statins. Phys Sportsmed. 2012 Nov;40(4):88-95. 
  • (23) Gül I. Oxidative stress and antioxidant defense in plasma after repeated bouts of supramaximal exercise: the effect of coenzyme Q10. J Sports Med Phys Fitness. 2011 Jun;51(2):305-12 
  • (24) Malm C. Effect of ubiquinone-10 supplementation and high intensity training on physical performance in humans. Acta Physiol Scand. 1997;161:379–384 
  • (25) Cooke M. Effects of acute and 14-day coenzyme Q10 supplementation on exercise performance in both trained and untrained individuals. J Int Soc Sports Nutr. 2008;4:5-8. 
  • (26) Gökbel H. The effects of coenzyme Q10 supplementation on performance during repeated bouts of supramaximal exercise in sedentary men. J Strength Cond Res. 2010;24:97-102. 
  • (27) Emami A. Effect of oral CoQ10 supplementation along with precooling strategy on cellular response to oxidative stress in elite swimmers. Food Funct. 2018 Aug 15;9(8):4384-4393. 
  • (28) Emami A. The Impact of Pre-Cooling and CoQ10 Supplementation on Mediators of Inflammatory Cytokines in Elite Swimmers. Nutr Cancer. 2019 May 16:1-11. 
  • (29) Díaz-Castro J. coenzyme Q(10) supplementation ameliorates inflammatory signaling and oxidative stress associated with strenuous exercise. Eur J Nutr. 2012 Oct;51(7):791-9. 
  • (30) Kon M. Reducing exercise-induced muscular injury in kendo athletes with supplementation of coenzyme Q10. Br J Nutr. 2008 Oct;100(4):903-9. 
  • (31) Sarmiento A. Short-term ubiquinolosupplementation reduces oxidative stress associated with strenuous exercise in healthy adults: A randomized trial. Biofactors. 2016 Nov 12;42(6):612-622 
  • (32) Trushina EN. [Immunomodulating effects of using L-carnitine and coenzyme Q10 in the nutrition of junior athletes]. Vopr Pitan. 2019;88(2):40-49. 
  • (33) Pala R. coenzyme Q10 Supplementation Modulates NFκB and Nrf2 Pathways in Exercise Training. J Sports Sci Med. 2016 Feb 23;15(1):196-203. 
  • (34) Shimizu K. coenzyme Q10 supplementation downregulates the increase of monocytes expressing toll-like receptor 4 in response to 6-day intensive training in kendo athletes. Appl Physiol Nutr Metab. 2015 Jun;40(6):575-81. 
  • (35) Kizaki K. Effect of reduced coenzyme Q10 (ubiquinol) supplementation on blood pressure and muscle damage during kendo training camp: a double-blind, randomized controlled study. J Sports Med Phys Fitness. 2015 Jul-Aug;55(7-8):797-804. 
  • (36) Nachvak SM. Effects of coenzyme Q10 supplementation on matrix metalloproteinases and DAS-28 in patients with rheumatoid arthritis: a randomized, double-blind, placebo-controlled clinical trial. Clin Rheumatol. 2019 Aug 7. 
  • (37) Langsjoen PH. Comparison study of plasma coenzyme Q10 levels in healthy subjects supplemented with ubiquinoloversus ubiquinone. Clin Pharmacol Drug Dev. 2014 Jan;3(1):13-7. 
  • (38) Zhang Y. ubiquinolois superior to ubiquinone to enhance coenzyme Q10 status in older men. Food Funct. 2018 Nov 14;9(11):5653-5659.

Opinioni

Trasparenza e tracciabilità
Prodotti omaggio a partire da 50€ d'acquisto
Materie prime
pure al 100%
Spedizione gratuita
in Italia