⛔️ NON VENDIAMO CIÒ CHE NON CONSUMIAMO ⛔️

FOCUS SULLA CARBOSSIMETILCELLULOSA O CMC

Nutrimuscle vi propone di saperne di più sulla carbossimetilcellulosa, o CMC. Perché c'è la carbossimetilcellulosa nel siero di latte? Qui ci sono molti dettagli e informazioni.

La tua proteina ti sta nascondendo qualcosa?

Quando si guarda la composizione di una polvere proteica, è interessante iniziare dalla fine della lista degli ingredienti. In fondo ci sono le sostanze dai nomi più esotici, e ci si può chiedere perché sono lì.

Come regola generale, più lunga è la lista degli additivi, più si dovrebbe essere sospettosi.

Perché c'è la carbossimetilcellulosa nel siero di latte?

Le proteine in polvere come il siero di latte sono abbastanza insolubili in un liquido (acqua o latte). Se le si agita con uno shaker, iniziano a schiumare in modo significativo.

ILa whey può però essere forzata a sciogliersi in acqua senza fare schiuma aggiungendo un gel sintetico (carbossimetilcellulosa) e un tensioattivo (di solito estratto di soia) che attira l'acqua. La combinazione di tensioattivo e carbossimetilcellulosa (CMC) dà come risultato una whey perfettamente solubile.

Il consumatore ha l'impressione che questa whey sia di altissima qualità, perché si scioglie letteralmente in acqua. Sembra tutto perfetto, ma a quale costo per la salute del cliente?

Nuove scoperte sui pericoli della carbossimetilcellulosa

L'alterazione della flora intestinale è implicata in molti problemi di salute come l'obesità o i disturbi metabolici. Per esempio, quando estratti della flora intestinale di una persona obesa vengono dati a una persona magra, quest'ultima ingrasserà rapidamente.

CMC nei topi

L'aggiunta di carbossimetilcellulosa (CMC) alla dieta di topi sani induce un cambiamento simile nella loro flora intestinale. L'appetito aumenta, la capacità di estrarre e assorbire calorie dal cibo aumenta. L'attività dei geni pro-infiammatori è anche stimolata dal CMC. Questo porta a disturbi metabolici, iperglicemia e obesità.

Nei topi con disturbi intestinali, il CMC aggrava la situazione e porta alla colite cronica.

Come avviene il disturbo intestinale?

Un muco denso che funge da barriera protettiva separa i batteri dall'intestino stesso. I batteri intestinali non hanno quindi accesso alle cellule dell'intestino. La carbossimetilcellulosa (CMC), che agisce come un detergente, fornisce questo accesso ai batteri. I batteri attaccano direttamente le cellule intestinali, causando un'infiammazione cronica.

Un altro effetto del CMC è quello di alterare la composizione della flora intestinale aumentando la concentrazione di batteri patogeni e meno sani.

I ricercatori (1) credono che l'infiammazione cronica dell'apparato digerente faccia sì che le persone mangino troppo, il che facilita l'aumento di grasso.

Limitazioni dello studio CMC

Va notato che l'aggiunta di carbossimetilcellulosa (CMC) agli alimenti è perfettamente accettabile come additivo alimentare. È anche conosciuto come E466.

I sostenitori del CMC spiegano che questo studio riguarda solo alte dosi di CMC, che corrispondono a 150 g di CMC al giorno.

Tuttavia, anche se non consumiamo tanto CMC come nello studio, lo consumiamo durante la nostra vita.

Proteine arricchite con carbossimetilcellulosa

Se la tua proteina è "arricchita" con carbossimetilcellulosa (CMC), consumerai CMC ogni giorno, o anche più volte al giorno, per anni. Sarete quindi costantemente esposti al CMC. Questo sarà in aggiunta al CMC che si trova in molti alimenti trasformati.

Come questione di interesse, i prodotti a basso contenuto di glutine sono spesso "arricchiti" con CMC, poiché gli effetti culinari del glutine nei piatti o nei cibi preparati devono essere compensati in qualche modo. Gli enologi lo mettono anche nel vino...

La posizione di Nutrimuscle sull'aggiunta di carbossimetilcellulosa alle proteine

Nutrimuscle ha sempre rifiutato di aggiungere la carbossimetilcellulosa (CMC) alle sue proteine, e più in generale a tutti i suoi integratori alimentari. Nutrimuscle garantisce quindi l'assenza di CMC nei suoi integratori alimentari.

Di conseguenza, i prodotti a base di whey native di Nutrimuscle fanno più schiuma dei prodotti a base di siero di latte modificato con CMC, ma il consumatore non corre rischi inutili per la salute.

Riferimenti scientifici

(1) Chassaing B. Emulsionanti alimentari impatto il microbiota intestinale del mouse promuovere la colite e la sindrome metabolica. Nature 2015 Pubblicato online il 25 febbraio 2015

I18n Error: Missing interpolation value "data" for "Scritto il {{ data }} da {{ autore }}"
Trasparenza e tracciabilità
Prodotti omaggio a partire da 50€ d'acquisto
Materie prime
pure al 100%
Spedizione gratuita
in Italia